Ogni tanto penso che bisognerebbe lasciar andare tutto come deve andare, lasciar succedere le cose, seguire l'onda del proprio destino e stare a vedere dove ti porta... Altre volte penso che bisogna combattere e cercare di raggiungere quello che si vuole con tutte le proprie forze. Ma quando mi guardo indietro, non so mai ricostruire come sono andate realmente le cose, quali sono state le cause, quali le ragioni che mi hanno spinto a comportarmi in un certo modo. E allora torno a fare programmi per il futuro e sono sempre due le voci che mi si agitano nel cervello: una che dice di lasciar andare, l'altra che dice di prendere. E io alla fine non faccio nessuna delle due cose, continuo ad oscillare tra l'una e l'altra....

alyssax@live.it contattatemi per qualsiasi cosa...

Diet weight loss

domenica 5 febbraio 2012

Al limite

Dopo cena sono andata nel ripostiglio dove ci sono tutti i farmaci, ho preso una scatola di carbolithium 300 e una di xanax nell'altra (ciò che rimane della cura che ho interrotto l'anno scorso). Mia madre ha il turno di notte e mio padre solitamente non si accorge mai di nulla, invece ha visto la luce accesa ed è entrato, mi ha vista con le scatole in mano..quando mi ha chiesto "che fai?" ho detto che stavo cercando l'oki perché avevo il mal di pancia, poi non ce l'ho fatto più, sono andata in bagno pensando di riuscirci ma tutto quello è stato esplodere in un pianto, mettere una tovaglia davanti la serratura, impugnare le forbicine e torturarmi..mi hanno sentita.. La verità è che forse avrei potuto trattenerlo quel pianto ma è dal 5 gennaio che fingo che vada tutto bene, inizialmente era facile recitare, adesso non ho più voglia, mi richiede uno sforzo enorme. Mia madre continua ad auto-convincersi che io stia bene, mio padre non ci ha mai creduto, mia sorella pensa che io voglia soltanto attirare l'attenzione. Ho capito che per loro le vere malattie sono soltanto quelle fisiche, tutto il resto è di poco conto. Mi sento sola, ho un vuoto alla stomaco e mi sento comprimere la testa. Sono in un vicolo cieco..

12 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. ciao, ho letto gli ultimi post, vedo che stai molto male, mi ricordi me nei momenti peggiori. Che dirti?Le solite cose che la vita è bella, che fuori c'è il sole che guardati in giro, ne vale la pena? se potessero raggiungerti queste parole, staresti un tantino meno male. Non bene, semplicemente meno male... Madre padre sorella e tutta la settimana generazione, non sono nella tua testa, non far dipendere nulla da loro. La tua felicità non possono costruirla loro, tu puoi. So cosa vuol dire alzarsi la mattina e voler farla finita tutti i giorni ogni giorno. Poi ho scoperto un gioro che se mi fossi obbligata a mettere un passo dietro l'altro e a portarmi da qualche parte le cose sarebbero andate meglio.Ed è da li che veramnete ho iniziato a lavorare su me stessa. Gli amici? sul blog mi pare tu mi abbia chiesto di parlarne..bhè che dire sempre rapporti di merda..fin quando non ho capito che non ero solo io la sbagliata..mi avvicinavo a persone non proprio decenti già di mio, e in più in qualche modo emanavo un "usatemi".Ma è un discorso lungo. Finchè non ho incotrato D. venuta dall'altra parte del mondo che ha cercato di tirarmi su. Ma è una altra storia pure quella... e tu? tu? Provaci..ritorna al gruppo, alla terapia..i tuoi non devono obbligarti proprio a nulla...sei grande no? spesso i genitori sono egoisti, pensano al loro di bene...ma lo fanno solo per paura, o perchè non si rendono conto che i figli non sono un loro prolungamento. ti abbraccio =) e ti leggo-

    RispondiElimina
  3. Ciao, ti ringrazio per il dolce commento che mi hai lasciato! in questi post che hai scritto mi sembra di rivedere la mia vita. Purtroppo chi ci ama non riesce ad accettare che stiamo male e cercano di non vedere ciò che è ovvio. Ma tu piccola non devi nasconderti. Se vuoi riprendere in mano la tua vita come hai detto, devi uscire allo scoperto e dire cosa ti fa soffrire! Lo so, è difficile, anzi, difficilissimo, ma sono sicura che tu abbia la forza necessaria per farlo!
    io ti sono vicina e tifo per te :)

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace, io non ho mai preso farmaci nel vero senso della parola, forse solo perchè non li avevo a portata di mano.
    Purtroppo la forza devi trovarla dentro di te, dico purtroppo perchè troppo spesso diventa quasi impossibile trovarla di nuovo.
    Noi non possiamo far nient altro che leggere i tuoi post, commentarli e offrirti nel modo più possibile un minimo del sostegno di cui avresti realmente bisogno.

    Un abbraccio,
    tua Viky :)

    RispondiElimina
  5. Ciao, mi dispiace per la tua situazione, io questo limite ancora non l'ho toccato... Questa tua condizione di malessere va risolta e lo sai benissimo che non puoi continuare così. Come hanno detto le altre ragazze la vera forza e il coraggio per uscirne lo devi trovare dentro di te, solo così otterrai benefici duraturi, devi analizzare bene la situazione e capire cosa ti fa soffrire e per farlo dovresti essere affiancata anche da uno specialista. Ti auguro di uscirne presto tesoro, sono sicura che quella forza la troverai.
    Ti stringo forte.

    RispondiElimina
  6. Non sei sola, so che non è un'aiuto materiale ma hai un blog e tante ragazze che ti stanno vicino. Io compresa.
    Se hai bisogno sono qui :*

    RispondiElimina
  7. NON CAPISCONO PERCHE NON CI SONO DENTRO...PERCHE AVERE UNA FIGLIA MALATA DI DCA NON ERA NEI LORO PROGRAMMI...FREGATENE DI LORO...NON SARANNO MAI IN GRADO DI DARTI LA FORZA DELLA QUALE HAI BISOGNO...
    LASCIA PERDERE CHI NON MERITA NULLA DI TE...ANCHE LA TUA FAMIGLIA,,,
    FINGI COME LORO...FORSE COSI RIESCONO A CAPIRE L INFERNO CHE HAI DENTRO..ANCHE SE DUBITO...IO COMUNQUE CI SONO E TI ABBRACCIO FORTE...
    BACI..
    AUDREY...

    RispondiElimina
  8. sei in una situazione che conosco bene
    e dal quale, ti assicuro, non si può far altro che risalire.

    RispondiElimina
  9. come ti capisco..che situazione orribile..anche io mi abbuffo solo..da quando mi hanno costretto a mangiare..
    ho perso completamente l'equilibrio..anzi diciamo pure..sono passata all'altro eccesso..
    non so se sei poi andata al centro ma deduco di no..
    non è giusto tanto dolore..che sei costretta anche a reprimere..
    ti stringo.
    se vuoi passa da me

    RispondiElimina
  10. ehi, si si anche a me è successo e succede, più che altro sono molto idealista, quindi qualsiasi sentore di falsità e opportunismo, non riesco a farmelo andar giù e mi ritrovo ovviamente male...per le scparizioni certo!! tra le cause primarie! sono stata accusata di queste sparizioni, e se per caso ho motivato (abbuffate ecc) mi hanno guardata così O_O però ho capito che la cosa peggiore è aver paura di rimanere soli. Tant'è che ho sfoltito un bel pò le conoscenze, preferisco "sola" che con cose che ancora non riesco a mandare giù

    RispondiElimina
  11. ah si, per i denti serrati, spessissimo, un dolore e soprattutto svegliarmi con i denti serratissimi facendo fatica ad aprirli..poi il mio moroso mi ha detto che di notte spesso digrigno i denti.. -.-' mi succede quando sono nervosa.

    RispondiElimina
  12. spero non pensi di mio padre cose tipo abuso..no..è buono!!
    minaccio di dire tutto quando si comporta male con atteggiamenti sbagliati tipo mi fa piangere che è sgarbato..che offende..che si altera..che mi mena o mi vuole menare..cose così..

    RispondiElimina

C'è tanta gente infelice che tuttavia non prende l'iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cosa che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l'animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l'avventura. La gioia di vivere deriva dall'incontro con nuove esperienze, e quindi non esiste gioia più grande dell'avere un orizzonte in continuo cambiamento, del trovarsi ogni giorno sotto un sole nuovo e diverso. Se vuoi avere di più dalla vita devi liberarti della tua inclinazione alla sicurezza monotona e adottare uno stile più movimentato che al principio ti sembrerà folle, ma non appena ti ci sarai abituato, ne assaporerai il pieno significato e l'incredibile bellezza... [Jon Krakauer]
Dove tutto si unisce, dove ogni pensiero prende forma, dove il nascosto si
mostra, dove l'indicibile non è più tale...Complicatamente la mia mente...

♥ AMO ♥

  • la filosofia
  • i tatuaggi
  • il caffé
  • viaggiare
  • il mare
  • i gatti
  • le novità
  • Parigi
  • Roma
  • l'odore del fumo delle candele
  • la gente solare
  • la sfrontatezza
  • Fabrizio De Andrè

Odio o quasi..

  • Il perbenismo & moralismo
  • Le polemiche inutili
  • I lacché
  • fallire
  • il troppo orgoglio
  • chiedere scusa
  • la sensazione di vuoto
  • gli ignavi
  • la matematica
  • la routine
  • deludere le aspettative altrui
  • avere torto
  • la falsa modestia
  • la presunzione